La storia di Suzuki inizia con la creazione di Suzuki Loom Works da parte di Michio Suzuki nell’ottobre del 1909. Suzuki approda sul mercato italiano nel 1969, importando il motociclo GT-500, uno scattante due tempi raffreddato ad aria. Qualche anno più tardi sarà la volta dei motori fuoribordo per le barche.
L’azienda si sviluppa fino ad essere tra i leader in Italia, sia per le moto sia per i motori marini.
Anche se col tempo la società si è evoluta, diversificata e ampliata, Suzuki ha sempre rispettato l’impegno del suo fondatore verso l’ingegneria innovativa.

Suzuki Fuoribordo

Spaziando dal primo fuoribordo in 4 tempi da 300 cavalli, il DF300, al piccolo DF2.5 portatile da 2,5 cavalli, Suzuki offre una gamma completa di fuoribordo a 4 tempi che rappresentano il meglio del design e della tecnologia dei motori. Essi offrono anche eccellente efficienza di carburante e un funzionamento ecologico che supera molti dei più rigidi test sulle emissioni in tutto il mondo. Nel 2008, Suzuki ha lanciato il primo dei suoi 4 tempi di nuova generazione, il DF70/80/90, seguito dal DF60 nel 2009. Questi quattro fuoribordo sono ecologici ed economici, grazie alla tecnologia Suzuki di “lean burn”.

Suzuki si prefissa l’obiettivo di costruire fuoribordo altamente efficienti che facciano risparmiare in carburante e siano potenti senza porre troppa pressione sull’ambiente, che siano sicuri da usare e divertenti per l’utente.

Marine.suzuki.it - Way of Life!

Marine.suzuki.it

 

Suzuki DF300AP: il primo motore fuoribordo al mondo dotato di un piede tecnologicamente avanzato :

On Board SUZUKI DF 300:

Check List SUZUKI DF 300: